Area riservata Area riservata

Chiusura sportiva e amministrativa stagione 2019-2020

03 aprile 2020

Chiusura sportiva e amministrativa stagione 2019-2020


A seguito della lettera ufficiale della Federazione Italiana Pallacanestro, che potete consultare qui sotto, la stagione sportiva e amministrativa 2019-2020 è da considerarsi chiusa per ogni attività (minibasket, giovanile, senior, sia maschile che femminile) organizzata dai comitati regionali.

Non avremmo mai voluto dare una notizia del genere ma la difficile situazione in cui si trova il nostro Paese e il mondo intero non ha consentito alla Federazione di percorrere altre strade.

Siamo veramente molto dispiaciuti di non poter vivere con voi tutti un finale di stagione che si preannunciava impegnativo. ma importante e appassionante per tutte le nostre squadre, i nostri atleti e miniatleti.

Tutto questo non fa però che aumentare la voglia di rivederci tutti quando riapriremo per cominciare una nuova stagione con passione e voglia di divertirci insieme.

A tale proposito seguiteci sempre sul sito e sui social per rimanere aggiornati.

Ricordate: "Restate a casa"

Torneremo a giocare senza paura e con tanta voglia. Fino ad allora però nulla ci vieta di continuare a pensare alla palla a spicchi che rimbalza sul parquet del palazzetto.

Ci rivedremo presto.

BASKET ISEO

Lettera FIP:

Egregio Presidente, a una settimana dall’ufficializzazione del termine stagione sportiva 2019/2020, sono a contattarTi per comunicare le risultanze giunte dal Presidente Petrucci, condivise in seno al nostro Comitato e agli organi Federali Centrali. La situazione sanitaria ed economica che sta vivendo il nostro Paese, ci porta a scelte dolorose ma quantomeno dovute per poter affrontare il prossimo futuro in un’ottica di tenuta del movimento cestistico italiano, ben consci che ci appresteremo a vivere in un sistema paese differente da quanto conosciuto fin ora e difficilmente conoscibile a priori. Le autorità politiche governative e sportive (Ministro dello Sport, Sport e Salute, CIO, Coni) sono costantemente sollecitate e interrogate sulla necessità di un intervento coordinato del mondo sportivo italiano ma l’emergenza sanitaria che sta attanagliando il paese deve correttamente avere la priorità in ogni sede.

Questa breve premessa per contestualizzare, se mai ce ne fosse bisogno, le decisioni assunte dalla Federazione Italiana Pallacanestro, che qui sono a riportarTi per punti:

  • ferma restando la cristallizzazione dei campionati 2019/2020 gestiti da questo Comitato Regionale, NON si procederà a decretare promozioni e retrocessioni ai campionati 2020/2021;
  • gli uffici amministrativi centrali stanno lavorando per stornare il non dovuto (es. contributi gara versati ma relativi a gare non disputate) al fine di riconoscere i crediti vantati, comprensivi dei crediti NAS delle Società che li hanno maturati, provvedendone la liquidazione sul conto corrente registrato su Fiponline, nel più breve tempo possibile;
  • le Società che dovessero trovarsi in una situazione debitoria, saranno chiamate a ristorare quanto dovuto attraverso l’emissione di una rata straordinaria di chiusura anno sportivo indicativamente entro la fine del mese di maggio p.v.

Ciò comporterà quindi la chiusura sportiva e amministrativa dell’anno 2019/2020.

Le prossime settimane saranno importanti per il nostro movimento per poter definire come sarà la pallacanestro del domani, ritenendo che i campionati seniores territoriali maschili e femminili della stagione 2020/2021 dovranno essere organizzati secondo principi di contenimento dei costi, adattamento, flessibilità in base a ciò che il movimento esprimerà in concreto. Al contempo crediamo che per l’attività giovanile maschile e femminile, sia da considerare la possibilità che vengano organizzati campionati per tutte le annate, approfondendo nel tempo gli obiettivi che si vogliono perseguire attraverso una eventuale riforma delle annate di categoria che, nel caso, non potrà prescindere dall’essere coerente con l’anno di svincolo di atlete/i.

E’ prioritario inoltre per la nostra federazione provvedere ad una valorizzazione delle voci di costo societarie (quali affiliazione, iscrizioni, tesseramenti, altro) per garantire un minor impatto dei costi federali nelle casse societarie.

Come può quindi percepire continuiamo nel costante lavoro e confronto tra il Presidente Petrucci, i Comitati Regionali, gli Uffici centrali e Voi Società che ad oggi ha portato e porterà a decisioni importanti mirate alla salvaguardia dell’intero movimento cestistico ma che speriamo possano essere condivise nella consapevolezza che ciò che andremo ad affrontare sarà un momento in cui necessariamente dovremo restare uniti e “giocare di squadra”.

Un caro saluto. A.BELLONDI FIP Lombardia