Area riservata Area riservata

XVIII giornata Campionato

01 febbraio 2020

XVIII giornata Campionato


IMPRESA TEDESCHI CREMONA 67-54 ARGOMM ISEO

(14-07; 20-10; 17-23; 16-14)


Sansebasket Cremona: Marenzi 4, Trunic 16, Cocchi 4, Garini, Strautmanis 21, Musso 5, Zhala, Ariazzi 2, Feraboli 2, Ragagnin 10, Farioli 3. All.: G. Baiardo – Vice: P. Vencato e N. Mariotti.

Basket Iseo: Mensah ne, Cuelho 8, Baroni 7, Caramatti 22, Giorgini, Medeghini ne, Boccafurni 8, Tedoldi, Bosio ne, Veronesi 5, R.E. Staffiere 2, Modenese 2. All.: M.S. Mazzoli – Vice: G. Consoli.

Arbitri: M. Bavera di Desio (MB) e G. Molteni di Cantù (CO).

Note – Parziali: 14-07; 34-17; 51-40 e 67-54. Tiri da due: Sansebasket Cremona 13/30 - Basket Iseo 14/40. Tiri da tre: Sansebasket Cremona 06/23 - Basket Iseo 05/22. Tiri liberi: Sansebasket Cremona 23/27 - Basket Iseo 11/18. Rimbalzi: Sansebasket Cremona 50 - Basket Iseo 33. Assist: Sansebasket Cremona 12 - Basket Iseo 10. Palle perse/recuperate: Sansebasket Cremona 26/08 - Basket Iseo 15/12. Stoppate fatte: Sansebasket Cremona 02 - Basket Iseo 01. Falli fatti: Sansebasket Cremona 18 - Basket Iseo 24. Nessun giocatore uscito per falli. Fallo tecnico a Farioli (SC) al 16’06” (27-11) e a Boccafurni (BI) al 24’40” (42-24). Prima della palla a due è stato osservato un minuto di silenzio in memoria di Kobe Bryant. Spettatori presenti 150 circa.

Secondo KO consecutivo per il Basket Iseo che perde (67-54) la sfida in trasferta contro la Sansebasket Cremona. Nei primi venti minuti i gialloblu faticano l’inverosimile in fase realizzativa (solo diciassette punti per il miglior attacco del girone!), nel terzo quarto Caramatti suona la carica e l’impresa sembra possibile (meno sette a metà ultimo quarto) ma le triple di Trunic fermano la rincorsa. Alla palla a due l’Argomm (out De Guzman e Mensah infortunato dell’ultimo momento) si presenta con Cuelho, Caramatti, Tedoldi, Boccafurni e Baroni mentre coach Baiardo (senza Cazzaniga) risponde con Musso, Trunic, Marenzi, Strautmanis e Farioli. Prima dell’avvio c’è il minuto di silenzio in memoria di Kobe Bryant, poi due azioni dedicate alla stella NBA che hanno caratterizzato la triste settimana cestistica: violazione dei ventiquattro secondi per i biancoverdi, violazione degli otto secondi per i gialloblu. A questo punto inizia la contesa anche se i primi minuti sono farciti da una sequela incredibile di errori, solo al 02’15” Musso in entrata spezza l’imbarazzante 0 a 0. Il Basket Iseo sbaglia nel pitturato due canestri già fatti, Tedoldi è costretto ad uscire perché già a due falli mentre Trunic raddoppia il vantaggio per l’Impresa Tedeschi. Al 04’50” ecco i primi punti sebini firmati da Boccafurni con un canestro dalla lunga distanza, a Trunic risponde Caramatti dalla media. Dopo il 2/2 di Strautmanis, con i gialloblu già in bonus e costretti a sostituire Boccafurni anche lui a due falli, c’è il contropiede di Staffiere per l’8-7 a poco più di due minuti dalla fine del quarto. Mentre l’attacco dell’Argomm si ferma del tutto quello della squadra di casa pigia sull’acceleratore, con Trunic e Strautmanis arrivano i punti per il 14-07 del decimo. La musica non cambia nel secondo quarto: Ragagnin, Strautmanis, Cocchi e Trunic per il il 22-07 Sansebasket Cremona. Al 14’00” con Veronesi il Basket Iseo segna i primi punti del quarto, ma i locali possono ulteriormente allungare con il veloce Ragagnin e Ariazzi. Cinque punti di Caramatti (con un viaggio in lunetta per tecnico a Farioli) fanno respirare l’Argomm ma è un fuoco di paglia perché Farioli dalla lunga e Feraboli in entrata regalano il più diciannove (32-13) a due minuti dal lungo riposo. A Baroni (rientrato dopo essere stato azzoppato da Farioli) risponde Trunic mentre il 2/2 di Caramatti manda le due squadre negli spogliatoi con la Sansebasket Cremona avanti 34 a 17.

Alla ripresa c’è Veronesi per Boccafurni a tre falli, poi gli stessi uomini di inizio partita. Marenzi con il 2/2 dà il via alla seconda metà, per qualche minuto c’è un botta e risposta che lascia inalterata la situazione. Al 23’28” il canestro di Musso caccia i gialloblu a meno venti (42-22), dalla lunetta il Basket Iseo è poco preciso e questo alla fine sarà uno dei tanti motivi di recriminazione. Al 24’40” arriva il tecnico a Boccafurni, con Trunic e Strautmanis (che dalla linea della carità invece sono perfetti) si materializza il meno ventidue (48-26 del 26’34”). La tripla di Baroni ha il potere di svegliare l’attacco sebino e il contropiede di Caramatti consiglia al time out coach Baiardo. Con Ragagnin i cremonesi provano a resistere ma Veronesi, Cuelho e Caramatti per il meno quindici (51-36 a novanta secondi dalla fine del quarto). L’appoggio di Modenese e l’entrata di Cuelho riportano ulteriormente sotto l’Argomm per il 51-40 del trentesimo, senza il 05/13 dalla lunetta il tabellone avrebbe potuto dare migliori notizie. Gli ultimi dieci minuti si aprono con la bomba di Caramatti e il canestro in contropiede di Cuelho (51-45 del 31’50”), i soliti Strautmanis e Trunic riportano il distacco in doppia cifra. La difesa aggressiva e efficace tiene viva la speranza, a metà quarto Boccafurni e Caramatti con i canestri del 56 a 49. Dopo il 2/2 di Marenzi c’è l’acrobatico canestro di Caramatti, a questo punto però la benzina finisce con Trunic a punire dalla lunga distanza e l’ultimo sussulto è la tripla dello scatenato Caramatti (63-54 a circa tre minuti dalla fine). Il Basket Iseo non segna più e Trunic, ancora da tre, chiude ogni discorso; dopo la stoppata di Boccafurni c’è l’1/2 di Strautmanis per il 67-54 della sirena. Arriva così la sesta sconfitta stagionale che costa il terzo posto in classifica, il Basket Iseo può recriminare per le assenze e qualche fischio arbitrale ma è l’attacco asfittico a regalare la meritata vittoria alla Sansebasket Cremona. Sabato dopo due viaggi si torna al PalAntonietti dove arriva la Pallacanestro Milano 1958.